Il pandoro magnifico intenso

1000 g

L’impasto soffice e delicato del pandoro incontra l’intensità del cioccolato. Una pioggia di gocce extra fondenti Vidamà, una varietà particolarmente profumata, dona alle caratteristiche note di burro e vaniglia una nuova armonia.

Acquista Ora

L’impasto soffice e delicato del pandoro incontra l’intensità del cioccolato. Una pioggia di gocce extra fondenti Vidamà, una varietà particolarmente profumata, dona alle caratteristiche note di burro e vaniglia una nuova armonia.

Acquista Ora

Ingredienti di eccellenza

Cioccolato varietà Vidamà

Nel cuore della Costa D’avorio il cacao Vidamà è parte di un progetto di filiera equosolidale a tutela della biodiversità delle piantagioni e del processo di raccolta e lavorazione delle fave di cacao. Particolarmente profumato grazie allo scambio di pollini con le piante selvatiche di arancio, mango, caffè selvaggio e cardamomo tra cui è coltivato.

Scopri gli ingredienti di eccellenza

Ingredienti e tabella nutrizionale

Ingredienti

Farina di frumento, uova fresche, burro, zucchero, cioccolato fondente extra 11% (granella di cacao, zucchero di canna, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia), lievito naturale (frumento), emulsionante: mono- e digliceridi degli acidi grassi; latte fresco intero pastorizzato, burro di cacao, sale, aromi.

Può contenere frutta a guscio.

Zucchero a velo in bustina (6% sul prodotto finito). Ingredienti: zucchero, amido di frumento, aromi.

Informazioni nutrizionali

Valori medi nutrizionali
per 100 g
Energia
1721 kJ
411 kcal
Grassi
21 g
di cui grassi saturi
14 g
Carboidrati
48 g
di cui zuccheri
26 g
Proteine
7,0 g
Sale
0,46 g

La magia dell’attesa

Il Natale non sarebbe lo stesso senza quel senso di attesa, ricco di aspettative. Così come i dolci Tre Marie non sarebbero come sono senza l’attesa che richiede il lievito madre. Perché saper aspettare è arte e magia.

  • Il lievito Madre e i tre impasti

    Il lievito Madre Tre Marie è il cuore dei nostri prodotti. Attraverso un processo lento e meticoloso ne viene prelevata ogni giorno una piccola porzione, amalgamata poi ai tre diversi impasti che compongono ogni ricetta.

  • I tre giorni di lievitazione

    Gli impasti vengono lasciati lievitare per 72 ore, per far sì che raggiungano lo sviluppo ottimale… e il risultato vale l’attesa!
    Solo così puoi apprezzarne la straordinaria
    morbidezza e il caratteristico bouquet di fragranze che sorprende il palato a ogni morso.

  • La “Scarpatura” e il raffreddamento naturale

    Il tradizionale taglio a 8 punte, o “scarpatura”, è l’antico gesto augurale con cui veniva benedetto il pane prima di essere infornato. Ma è anche il miglior modo per ottenere una cottura perfetta e la formazione della caratteristica crosta dorata.

    Una volta sfornato, il panettone raffredda a testa in giù per 8 ore, per creare la struttura soffice e areata. Una bontà da assaporare, prendendosi tutto il tempo necessario.